domenica 20 dicembre 2015

Darkness

Oggi mi va di fare una breve riflessione, prima di cedere all'oblio.

Mi piacerebbe parlare dell'oscurità.
Per molti tabù, per altri fobia.
È indubbiamente un aspetto affascinante delle mie giornate.

Forse l'aspetto migliore.
È associata al male, alla notte, al pericolo, al rischio, al dubbio.

Ma perché? 
Perché non vedere l'oscurità come un'alleata?
Un'amica, una protettrice.

Lasciate un attimo il cellulare, voi che state leggendo, e provate a chiudere gli occhi.
Ovunque voi siate, qualsiasi cosa stiate facendo.
Chiudete gli occhi e guardate.




No, non sono pazzo, forse siete voi a non aver visto bene.
Riprovateci, ma ora con più attenzione. Cercate di vedere tutto ciò che sta attorno a voi.
Vedete con le orecchie, con il naso, con le mani.
Forse non fanno così i non vedenti?



Senza il buio di certo non esisterebbe la luce. 
Senza il buio i rumori non varrebbero come ora.
Senza il buio, non conosceremmo quell'adrenalina.
Senza il buio, le persone non sarebbero così belle.








Grazie, buio.


Nessun commento:

Posta un commento